1

App Store Play Store Huawei Store

arona comune

ARONA - 09-04-2021 -- Botta e risposta fra Arona Domani ed il sindaco di Arona Federico Monti sul Recovery Plan.

"Molti sapranno cos’è il “Next Generation Piemonte”, il documento approvato della Giunta Regionale che contiene oltre 1200 progetti dal valore complessivo di 27 miliardi di euro, ovvero i contributi giunti dal territorio, dei quali si chiede al Governo l’inserimento nel “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”, il cosiddetto “Recovery Plan”. Questi progetti verranno presentati al Governo Draghi per essere discussi e per definire quali potranno essere inseriti nel piano finale che il Governo, entro il mese di aprile, invierà all’Unione Europea con le priorità italiane.
I dettagli sono consultabili sul sito “Regione Piemonte Informa” ed in estrema sintesi possono essere così sintetizzati:  672 sulla transizione ecologica ; 230 sulla digitalizzazione, innovazione e competitività ; 187 sulla mobilità sostenibile ; 107 sull’inclusione e coesione sociale ; 55 sull’istruzione e ricerca ; 22 sull’assistenza sanitaria", si legge in un comunicato diffuso da Arona Domani.
"Nella nostra Provincia, tanto per dare un'idea, il Comune di Borgomanero ha presentato progetti per oltre 50 milioni, Lesa per 23 milioni, Miasino per 10 milioni, Oleggio per 6 milioni, perfino Ameno per oltre 10 milioni. Il Comune di Arona? 1,8 milioni.
Solo il progetto di recupero dell’area ex Macello, presentato dall’allora Sindaco Gusmeroli come una iniziativa certamente positiva, ma che, come ci era stato detto, non avrebbe comportato grandi spese per il Comune con progettazione ed allestimento a carico di privato. 
Ora, il fatto che oltre non si sia andati a livello di progettualità, lascia intendere la scarsa capacità di questa Amministrazione di mettere in atto tutte quelle procedure, incluso un serio dibattito in C.C. , per ricercare proposte che, se accettate, sarebbero state a costo zero per la Città.Ci viene quasi il dubbio che caduto il "Re" (nel senso della sua non più rieleggibilità nell’ultima tornata elettorale) lo stesso preferisca una visibilità personale, di cui ci sembra superfluo menzionarne gli episodi, piuttosto che far risaltare quella del Sindaco e dell’intera Giunta. Come opposizione avevamo proposto in un recente C.C. la possibilità di discutere con degli esperti un progetto di sostenibilità ambientale (672 sono stati i progetti pervenuti alla Regione da parte dei vari Comuni Piemontesi), ma la mozione è stata respinta senza motivazioni ed oggi apprendiamo che un Comune vicino la sta attuando. Alla fine questa immobilità è un’altra occasione mancata per la nostra Città"


"Vorremmo tranquillizzare i molti che sanno realmente cos’è il “Next Generation Piemonte”, che il documento approvato della Giunta Regionale - che contiene oltre 1.200’ progetti del valore di 27 miliardi di euro - altro non è che un apprezzabile strumento di raccolta dei “desiderata” del Territorio.  Consapevoli che la partita vera in tal senso si giocherà a settembre e presupporrà la presentazione di progetti concretamente realizzabili già dotati di progetto definitivo e immediatamente eseguibili, che in quanto tali avranno chance di essere accolti e finanziati, ci siamo limitati in questa prima fase a inserire un’opera appaltabile in tempi brevi", così il sindaco di Arona, Federico Monti in una nota diffusa in risposta  al comunicato di Arona Domani.
"Stiamo nel frattempo lavorando anche su altri fronti e a settembre, in epoca di fase attuativa, avremo tutte le carte in regola con altri progetti concreti, uno fra questi già quasi pronto riguarda l’efficientamento dell’illuminazione della Città - ha proseguito Monti- Del resto basta impegnarsi in banali “conti della serva”, dividendo l’ammontare complessivo delle risorse per il numero delle regioni, per capire che le risorse finanziarie disponibili non saranno sufficienti ad accogliere tutte le richieste dei comuni della Regione Piemonte. Non si esclude venga altresì richiesta una compartecipazione del Comune ai progetti che saranno finanziati. Abbiamo preferito, in questa fase di mere richieste, privilegiare ancora una volta la concretezza fra i programmi e la loro realizzazione. Più che un “Re decaduto”, la Giunta tutta vanta la forza di avere al proprio interno chi, direttamente da Roma, contribuisce a “essere sul pezzo”... I treni persi appartengono al passato, prima che governasse l’attuale Amministrazione che, al suo terzo mandato, continua ad adoperarsi per il bene e il lustro di Arona

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.